Gli itinerari naturalistici del Veneto

veneto dolomiti

Il Veneto è una regione ricca di verde. La natura delle sue terre rappresenta un itinerario che, almeno una volta nella vita, bisogna percorrere.

Un viaggio che include le cime delle Dolomiti, il Lago di Garda, le spiagge del Delta del Po. Posti incantevoli, avvolti dal silenzio di una natura meravigliosa, tutta da scoprire. Ci sono molti itinerari nel Veneto che permettono ai visitatori di scoprire angoli remoti e suggestivi, caratterizzati dai colori e dai suoni della natura. Ci sono posti da visitare, anche in base alla stagione: sia che il tempo sia accompagnato da un tiepido sole autunnale, sia che ci sia un manto di neve a coprire case e strade.

Il Veneto, infatti, offre pianure, colline fiumi, lagune, montagne, laghi e zone umide che hanno reso, questa regione un vero e proprio dipinto a cielo aperto. Il Veneto, infatti, vanta un patrimonio naturalistico tra i più importanti dello Stivale, grazie alle sue riserve e alle oasi, che possono essere raggijnti a piedi, a cavallo, in barca e in bicicletta.

Dolomiti

Il nome delle Dolomiti deriva dal naturalista francese Déodat de Dolomieu, che si occupò dello studio delle rocce presenti sul territorio. La tipologia di rocce, infatti, fu denominata dolomia in suo onore ed è composta, per l’appunto, dal minerale dolomite. La regione montuosa si estende dalle valli di Fassa, Gardena, Badia, fino ad arrivare alla Val Pusteria e alle Alpi Veneziane. Le Dolomiti, denominate anche Monti Pallidi, sono state proclamate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Esse rappresentano il luogo perfetto per andare a sciare e a fare escursioni, biking e camminate all’aria aperta.

Lago di Garda

Il lago di Garda fa da cerniera tra tre regioni del nord Italia: Lombardia, Veneto e Trentino Alto-Adige ed è posto in parallelo all’Adige, da cui è diviso dal massiccio del monte Baldo.
A settentrione si presenta stretto a imbuto mentre a meridione si allarga, circondato da colline moreniche che rendono più dolce il paesaggio. Il lago è visitato da milioni di persone provenienti da tutto il mondo. Nel lago sono presenti cinque isole di piccole dimensioni. La più grande di queste è l’Isola del Garda, dove sorge un palazzo ottocentesco in stile neogotico veneziano. C’è, poi, l’Isola dei Conigli, chiamata in questo modo perché, nel XVI secolo, c’erano tante lepri e conigli, prede dei cacciatori. Ci sono, infine, l’Isola degli Olivi, l’Isola del Sogno e l’Isola del Trimelone.

Parco e spiagge del Delta del Po

Anche il Delta del Po è stato iscritto tra le bellezze protette dall’UNESCO e designata come capitale del birdwatiching. Un posto incontaminato composto da valli che rappresentano l’habitat ideale per la fauna locale, pesci e uccelli acquatici e la località ideale per una vacanza 100% verde. Grazie a un semplice binocolo è possibile osservare tante specie di uccelli, dalla folaga al germano reale, dagli aironi al cavaliere d’Italia. A Comacchio, ogni anno, viene organizzata la Fiera Internazionale del Birdwatching e del Turismo Naturalistico. Inoltre, ci sono le spiagge del Delta del Po: tra le più conosciute, troviamo Le spiagge Boccasette, Rosolina, Barricata, Porto Caleri.

LASCIA UN COMMENTO