Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi

dolomiti

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi è un’area naturale, istituita in quanto tale, nel 1998 e fa parte della regione Veneto.

Questa bellissimo posto si estende su una superficie di 15, 030,22 ettari, compresa nella provincia di Belluno, tra i fiumi Piave ad est e Cismon ad ovest. All’interno del Parco, sono compresi i gruppi montuosi delle Alpi Feltrine, Monti del Sole, Talvéna, Schiara, Prampér e Spiz di Mezzodì. Il territorio è caratterizzato da pendici detritiche, che fungono da habitat naturale per molte specie animali rilevabili sul posto, da aree carsiche d’alta quota, nonché da rupi, paludi, corsi d’acqua, sorgenti. La flora è composta da stelle alpine, cardi, rododendri e altre piante di natura montana. A completare la bellezza del paesaggio, anche boschi di latifoglie e di conifere, prati sterminati e pascoli.

capriolo
Capriolo

Per quanto riguarda la fauna, possiamo menzionare, tra i mammiferi, il capriolo, il camoscio, il cervo, il muflone, la martore, l’ermellino, la marmotta; tra i chirotteri, invece, il vespertilio di Daubenton, il verspertilio maggiore, il pipistrello nano, l’orecchione austriaco, l’orecchione bruno. Nella categoria uccelli, invece, annoveriamo il picchio nero, il picchio muraiolo, l’aquila reale, la civetta nana, la civetta capogrosso, l’allocco, il gufo reale, il francolino di monte, il gallo cedrone, il fagiano di monte, l’astore, il gheppio, la pernice bianca, la conturnice, l’upupa, corvidi, la cincia, il re di quaglie, il codirosso spazzacamino, il fringuello alpino e il culbianco. Fra i rettili e gli anfibi, invece, ritroviamo il tritone crestato italiano, il tritone alpino, il tritone punteggiato meridionale, il rospo comune, la rana montana, il rospo smeraldino, la vipera dal corno, la salamandra pezzata, la salamandra nera o alpina e l’ululone dal ventre giallo.

Campanula Morettiana
Campanula Morettiana

Il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, dunque, è un vero e proprio tesoro naturale a cielo aperto. Le montagne regalano dei paesaggi unici a chi decide di percorrerne i sentieri che offrono una bellezza silenziosa e pittoresca. Un quadro di altipiani e cime erbose, di fioriture rigogliose e di specie floreali che lasciano incantati gli occhi e l’anima. Tra i fiori più belli che si possono ammirare nel Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi c’è la Campanula Morettiana, che rappresenta il simbolo del Parco veneto.

Cadini del Brenton
Cadini del Brenton

Ci sono anche altre tipologie di fiori che si possono scoprire in questi luoghi: la speronella alpina, l’astragolo sempreverde, la coclearia alpina e l’alisso dell’Obir (Alyssum ovirense) Uno spettacolo al quale bisogna assistere è realizzato dalle Cascate della Soffia, che si possono ammirare tra i Monti del Sole, che offrono anche gli straordinari Cadini del Brenton. I visitatori possono anche assistere a diversi fenomeni geologici e geomorfologici: tra questi, ricordiamo le “marmitte” del torrente Brenton e i “circhi” delle Vette Feltrine, tracce di antichi ghiacciai, ormai scomparsi.

Certosa di Vedana
Certosa di Vedana

Tra questi paesaggi di immensa bellezza e fascino naturale, ci sono anche dei siti di interesse storico: uno di questi è la Certosa di Vedana, che ospita una piccola comunità di monache e che è considerato uno dei monumenti più importanti della provincia di Belluno. A seguire, ci sono anche le Miniere di Valle Imperina, un antico centro minerario che, per diversi secoli, è stato un punto di riferimento per lo sviluppo dell’economia agordina. Il Parco delle Dolomiti Bellunesi include i seguenti comuni:

Belluno
Cesiomaggiore
Feltre
Forno di Zoldo
Gosaldo
La Valle Agordina
Longarone
Pedavena
Ponte nelle Alpi
Rivamonte Agordino
Santa Giustina
San Gregorio nelle Alpi
Sedico
Sospirolo
Sovramonte

Per maggiori informazioni sul Parco delle Dolomiti Bellunesi, potete rivolgervi l’ente gestore ai seguenti contatti:

Ente Gestore:
Ente Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi
Piazzale Zancanaro, 1
32032 Feltre (BL)
Tel. 04393328
Sito web: www.dolomitipark.it

LASCIA UN COMMENTO