Verona, storia e cultura della città

Verona, storia e cultura della città

verona

Verona è una delle città del Veneto e sorge lungo le rive del fiume Adige. Scopriamo di più su questa città ricca di storia e di cultura.

In tempi antichi, Verona era uno snodo fondamentale per il trasporto terrestre e acquatico per quel che concerne gli spostamenti che avvenivano nella parte di Italia nord-orientale. L’area veronese è stata abitata fin dal neolitico: la zona del colle di San Pietro, infatti, è ricca di reperti. Verona fu abitata dai Galli Cenomani in epoca protostorica. Gli storici latini inscrivono le origini di Verona a vari popoli. Tra questi, gli Euganei, gli Etruschi, i Galli Cenomani e i Reti. Oltre a tutte queste popolazioni, Verona è stata sottoposta anche alle invasioni barbariche, da parte di popoli provenienti dal nord Europa.

La città di Verona, dunque, coniuga storia e cultura, in maniera inscindibile. I Romani resero Verona una città fiorente e punto centrale del commercio. Essi, inoltre, costruirono l’Anfiteatro, tutt’oggi una delle attrazioni principali di questa città veneta, nel quale vengono rappresentate tante opere ogni anno. Verona visse un periodo di grande splendore sotto il dominio degli Scaligeri. Verona, come sicuramente saprete, è anche la città in cui è stato ambientato l’amore tormentato tra Romeo e Giulietta di Shakespeare. Verona è patrimonio dell’UNESCO dal 2000.

Verona è conosciuta, a livello internazionale, per l’Arena, dove si svolge il famoso festival estivo dell’opera lirica, ma la città offre molto altro. Verona è caratterizzata, infatti, da un complesso urbanistico e paesistico armonioso, incastonato in una natura che incanta. Gli stili architettonici che caratterizzato la città sono vari, ma si fondono perfettamente, senza infastidire l’occhio o creare contrasti eccessivi. L’Adige si insinua tra gli edifici e i ponti di Verona. I colli, presenti dietro la città, fanno da sfondo verde, in quadro fatto di sfumature bellissime di ocra, avorio, rosa, terra di Siena e, certamente, rosso Verona.

Una volta giunti in città, dunque, la prima attrazione che vedrete è l’Arena di Verona, un anfiteatro romano situato al centro storico, che rappresenta uno degli elementi di maggiore spicco dell’architettura ludica romana; Piazza Bra, uno dei capolavori urbanistici di Verona: sconfinata, luminosa, verde. Un posto che infonde serenità perché profuma di incommensurabile bellezza. Si passa, poi, a Castelvecchio, un castello-fortezza collocato sulla prima ansa del fiume Adige, caratterizzato da torri quadre e mura merlate di rosso mattone, sulle quali si snoda l’edera rampicante; il Museo Civico di Castelvecchio, dove sono racchiuse opere di pittura e scultura locali; Porta dei Borsari e l’Arco dei Gavi, Piazza Erbe, Piazza dei Signori, il Cortile del Palazzo del Comune, le Arche Scaligere fino, poi, ad arrivare a Via Cappello e alla Casa di Giulietta, eroina leggendaria della tragedia shakespeariana.

All’interno del cortiletto, c’è il leggendario balcone, oggi anche sede di molte cerimonie simboliche di nozze e la statua di Giulietta. C’è, poi, la tomba di Giulietta, la Chiesa di Sant’Anastasia, la Chiesa di San Zeno, il Duomo, il Giardino dei Giusti, Ponte Pietra e Teatro Romano e molti ristoranti nei quali assaggiare la cucina veronese, caratterizzta da tante ricette legate alla tradizione culinaria del posto.

Per gli amanti del gossip segnaliamo inoltre che Verona è la città nella quale vive Andrea Damante, noto tronista salito alla ribalta grazie al programma televisivo Uomini e Donne, ideato e condotto da Maria de Filippi e trasmesso su Mediaset.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO